Rimborso biglietti aerei zona rossa

Rimborso biglietti  zona rossa

L’autorità di settore Enac ha previsto il rimborso per i viaggiatori residenti in zona rossa, anche se il volo aereo, non viene cancellato da parte della Compagnia aerea.
Infatti in questi casi i passeggeri hanno pieno diritto al rimborso del biglietto aereo.

L’ Enac precisa che il rimborso “deve essere richiesto dal passeggero alla Compagnia aerea. Facendo riferimento all’ Ordinanza oppure al provvedimento, con il quale è stata disposta dal Presidente della Regione o dal Prefetto la restrizione” Tuttavia se la compagnia aerea si rifiuta di applicarlo, il passeggero “può instaurare un azione legale nei confronti della Compagnia aerea.

Rimborso biglietti zona rossa

Con il nuovo Dpcm emanato dal Governo nel mese di novembre, di decretare alcune regioni in zona rossa Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha provveduto ad inviare una lettera a tutte le compagnie aeree che operano sul territorio
nazionale, contenente delle linee guida per questo secondo lockdown.
I passeggeri che non possono usufruire dei biglietti aerei, già acquistati per viaggi aerei per le date dal 6
novembre al 3 dicembre 2020, specialmente se diretti verso alcune zone rosse e arancioni, devono
essere pienamente rimborsati.
L’enac ha disposto che le Compagnie aeree non possono emettre voucher nella nota, Enac dichiara che le compagnie hanno l’obbligo di rimborsare i
passeggeri dei voli programmati sugli aeroporti situati in queste zone, che, per motivi
indipendenti dalla loro volontà, non possono usufruire del volo.

https://eur-lex.europa.eu/legal

https://www.tuteladelviaggiatore.com/rimborso-biglietti-tutela-del-viaggiatore/

Rimborso biglietti zona rossa