bagaglio smarrito

RIMBORSO BAGAGLIO SMARRITO

Eccoci pronti per le vacanze di NATALE. Pronti a preparare le valigie, anche con loro la temutissima incognita della loro perdita in aeroporto.

Che cosa fare e come muoversi. Nel caso in cui il nostro bagaglio, venga smarrito o riconsegnato in ritardo.

Per primo, non farsi prendere dal panico e compilare subito in aeroporto il cosidetto PIR. (PRIORITY IRREGULAR REPORT). Presso il lost&found dell’aeroporto .

Se il bagaglio verrà riconsegnato. il passeggero, ha diritto al rimborso di tutte le spese sostenute,  documentate. Ed il risarcimento del danno.

RIMBORSO BAGAGLIO SMARRITO

Se il bagaglio non verrà riconsegnato.

Trascorsi 21 giorni, verrà dichiarato definitivamente smarrito.

La Convenzione di Montreal, stabilisce un tetto massimo di risarcimento di 1131 diritti speciali. Pari a  circa 1400 euro.

Nelle operazioni di imbarco o di sbarco, può capitare anche che i bagagli subiscano danneggiamenti. Anche in questi casi si deve compilare il modulo Pir. Descrivendo le caratteristiche della valigia e i danni subiti. Inviando un reclamo di richiesta danni, entro 7 giorni dalla riconsegna del bagaglio.

Il passeggero deve far valere il suo diritto, entro 21 giorni dalla riconsegna del bagaglio.

Inviando una raccomandata ar, alla sede legale della Compagnia aerea o comunque nel caso di smarrimento del bagaglio.

Lo smarrimento o la ritardata consegna del bagaglio è regolato dall’articolo 17 della Convenzione di Montreal:

Il vettore è responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli consegnati. Per il fatto stesso che l’evento che ha causato la distruzione, la perdita o il deterioramento si è prodotto a bordo dell’aeromobile. Oppure nel corso di qualsiasi periodo, durante il quale il vettore aveva in custodia i bagagli consegnati.

Tuttavia la responsabilità del vettore è esclusa, se e nella misura, in cui il danno derivi esclusivamente dalla natura dei bagagli o da difetto o vizio intrinseco.

Nel caso di bagagli non consegnati, compresi gli oggetti personali, il vettore è responsabile qualora il danno derivi da sua colpa ovvero da colpa dei suoi dipendenti o incaricati.

Se il vettore riconosce la perdita del bagaglio consegnato, ovvero qualora il bagaglio consegnato non sia ancora giunto a destinazione entro ventuno giorni dalla data prevista, il passeggero può far valere nei confronti del vettore i diritti che gli derivano dal contratto di trasporto.

Salvo diversa disposizione, nella presente convenzione il termine “bagagli” indica sia i bagagli consegnati che quelli non consegnati.

Tuteladelviaggiatore anche quest’anno augura a tutti BUON VIAGGIO E BUONE FESTE.

RIMBORSO BAGAGLIO SMARRITO