La Compagnia Ryanair, cambia ancora con nuove regole e tariffe sui bagagli a mano.

La compagnia aerea irlandese, infatti, ha previsto  nuovi costi per i passeggeri.

Una ulteriore modifica che dimostra la perseveranza di Ryanair, nella sua condotta poco trasparente.

Condotta che ingenera confusione nei consumatori.

Per questi ultimi infatti è diventato difficile, orientarsi nella giungla tariffaria della compagnia irlandese.

Gli ennesimi cambiamenti delle Regole e tariffe per i bagagli.

consistono, con la tariffa «basic».

Il passeggero può portare in cabina, solo una piccola borsa personale.

Dimensioni massime 40x20x25 cm.

Per aggiungere, al momento della prenotazione, l’opzione che include un secondo bagaglio a mano, (dimensioni massime 55x40x20 cm, peso fino a 10 kg).

E per l’imbarco prioritario, il costo varia da 6 a 12 euro.

Nel caso in cui il biglietto, non includa l’opzione «secondo bagaglio», e il passeggero voglia acquistarla direttamente in aeroporto.

Il prezzo arriva sino a 20 euro, per l’acquisto al banco deposito bagagli.

E addirittura a 25 euro, per l’acquisto al gate di imbarco.

Di conseguenza è inevitabile che al momento della prenotazione, il consumatore deve, per poter portare a bordo il secondo bagaglio, acquistare anche l’imbarco prioritario

In quanto non esiste un’opzione, che consenta di aggiungere al biglietto solo il bagaglio a mano.

E che assicuri al passeggero, di avere lo spazio necessario a posizionare la valigia in cabina.

Di fatto, quindi, la compagnia obbliga così i viaggiatori a pagare per entrambi i servizi (imbarco prioritario e secondo bagaglio a mano).

Carta Diritti dei Passeggeri

Ryanair cambia ancora con nuove Regole