Blue Panorama sanzione AGCOM

L’Antitrust ha inflitto alla Compagnia Blue Panorama Airlines una pensante sanzione da 1 milione di euro.

La Compagnia Blue Panorama applicava una penale per i nomi scritti male.

Ciò al termine di un’istruttoria, ove è stata accertato da parte della Società un comportamento contrario ai diritti dei consumatori.

Nello specifico, Blue Panorama costringeva i viaggiatori, dapprima ad acquistare un nuovo biglietto.

Poi a pagare una penale di 50 euro per tratta.

Tutto ciò a fronte «della non corretta registrazione in sede di prenotazione del nominativo del passeggero.

Nello specifico per l’ipotesi di omissione dell’eventuale secondo/terzo nome o cognome. Oppure nel caso di alterazione/mancanza di alcune lettere del nome».

La richiesta della penale in questione, avveniva direttamente in aeroporto. Nell’imminenza del volo e a pena di divieto d’imbarco.

L’Autorità in questione, che si è avvalsa della collaborazione del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza. Ha accertato che la pratica scorretta era «sostanzialmente indipendente da esigenze di sicurezza della circolazione aerea» e che «il vettore non forniva alcuna informazione preventiva, in ordine alle conseguenze dell’incompleta annotazione del nominativo in sede di prenotazione».

Sulla sanzione AGCOM, la Compagnia Blue Panorama, da suo lato dichiara che la «sanzione è sproporzionata» e si riserva di presentare ricorso.

Blue Panorama sanzione Agcom