Bagaglio smarrito,  ritardato, danneggiato?

Contattaci gratuitamente!

La Compagnia Aerea è responsabile del danno subito e il passeggero, come prevede la Convenzione di Montreal, ha diritto ad un risarcimento fino a € 1.414,00 (valore ago 2016 – sito xe.com), salvo dichiarazione speciale di interesse effettuata dal passeggero al momento del check-in.

 

La denuncia di smarrimento deve essere effettuata dal passeggero all’aeroporto, presso l’apposito Ufficio Lost and Found, al momento della mancata consegna del bagaglio prima di lasciare l’area di riconsegna bagagli.

 

Inoltre il passeggero per avere diritto al risarcimento dovrà inoltrare richiesta alla Compagnia aerea entro i 21 giorni dallo smarrimento alla sede della Compagnia.

 

Le norme contenute nel codice della navigazione italiano, artt. 941 e 953, i quali prevedono la responsabilità del vettore aereo per le cose “consegnategli per il trasporto fino al momento della riconsegna al destinatario” poiché la regolamentazione di tale materia è contenuta nelle “norme comunitarie ed internazionali in vigore nella Repubblica”.

 

Qualora i bagagli affidati al vettore aereo vengano smarriti o riconsegnati con ritardo ai passeggeri, il vettore è tenuto a risarcire i danni patrimoniali e morali, liquidando un importo nel complesso non superiore alla soglia prevista dalla convenzione di Montreal del 28/5/1999, applicabile a tutte le tipologie di danno (nonchè delle spese sostenute comprovate da scontrini e/o ricevute, dello stress causato dall’inutile ricerca dei bagagli e dalla necessità di acquistare indumenti)

 

Inoltre, anche norma dell’art. 1218 e 2043 cod. civ. e del Regolamento C.E. n. 2027/97 (modificato dal Regolamento C.E. n. 889/2002) in attuazione della Convenzione di Montreal 2/05/1999 ratificata in Italia con legge 10/01/2004 n. 12, il vettore aereo, in conseguenza del suo inesatto adempimento, è tenuto a risarcire al passeggero il danno patrimoniale subito, nonché il disagio patito dal viaggiatore a causa della mancata riconsegna del bagaglio nonché gli eventuali danni esistenziali

 

In sostanza le menzionate legislazioni (Convenzione di Montreal, Regolamento CE 889/2002), il vettore aereo “è responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli consegnati, per il fatto stesso che l’evento che ha causato la distruzione, la perdita o il deterioramento si è prodotto a bordo dell’aeromobile oppure nel corso di qualsiasi periodo durante il quale il vettore aveva in custodia i bagagli consegnati”(Convenzione di Montreal, art. 17).

 

La responsabilità del vettore aereo in caso di distruzione, perdita, deterioramento o ritardo nel trasporto bagagli è stata dalla Convenzione quantificata in un importo massimo di 1131 “diritti speciali di prelievo” (unità monetaria convenzionale di riferimento definita dal Fondo Monetario Internazionale) per passeggero da convertirsi in euro.

Vuoi un aiuto concreto per richiedere il giusto risarcimento?

Contatta subito TUTELA DEL VIAGGIATORE per valutare gratuitamente la possibilità di richiedere il risarcimento.

 

La Compagnia o l’Organizzatore del viaggio provvederà al pagamento delle competenze del legale che non incideranno sul risarcimento.

 

Nel caso di esito negativo nessun pagamento verrà richiesto all’assistito per l’attività professionale prestata da TUTELA DEL VIAGGIATORE.

 

Compila il modulo inserendo i dati richiesti ed una breve descrizione del problema incontrato.

.

Vuoi maggiori informazioni? Compila senza impegno il form qui in basso con i campi richiesti. Ti contatteremo nel minor tempo possibile.